Come pulire un parquet verniciato

Il parquet è certamente un complemento d’arredo unico per tutti gli amanti dell’effetto di intimità e calore che conferisce agli spazi; mantenerne l’estetica inalterata è una priorità per chi lo possieda ma non è sempre facile trovare prodotti e tecniche ideali per non rovinarlo.

Il primo passo per poter mantenere il legno lucido e al sicuro dall’ossidazione che il tempo, la luce e l’aria impongono al parquet è quello di riconoscere di quale materiale esso sia composto. Il legno del parquet può essere di molti tipi di legno quali noce, rovere, faggio nonché legno ben più esotico; esso viene colorato e trattato con vernici ad acqua o olio che differenziano il prodotto finale anche in relazione alla facilità o meno di trattamento. Possiamo dire che i pavimenti verniciati siano i più semplici da pulire.

Quali sono i passaggi chiave da tenere a mente per pulire il parquet?

  1. Eliminare la polvere è sempre la chiave. Una pulizia profonda del parquet non può prescindere dalla necessità di rimuovere giornalmente la polvere da esso. L’aspirapolvere è sempre un prezioso alleato che potrà arrivare anche nei punti più difficili. Per gli amanti della comodità offerta dalle nuove tecnologie sono disponibili anche robot autopulenti che sono abbastanza delicati per pulire giornalmente il parquet. Alternative per coloro che preferiscono metodi più tradizionali sono sicuramente i panni antistatici che catturano la polvere rapidamente e in modo efficace. Per il parquet verniciato è particolarmente consigliato l’uso di un panno in microfibra precedentemente bagnato (usando acqua e aceto) e ben strizzato.

  2. Eliminata la polvere si passa al lavaggio. Il lavaggio è un momento delicato che deve essere descritto a partire da quei prodotti che vanno tassativamente eliminati tra quelli selezionabili: ammoniaca, candeggina e tutti i detersivi schiumosi sono inutilizzabili per la pulizia del parquet in quanto dannosi. Il modo migliore per lavare il parquet è quello di bagnare in modo molto moderato la superficie e asciugarla in fretta per evitare le macchie. Per i pavimenti verniciati è indicato l’utilizzo dell’aceto (mezza tazza, mischiata con qualche goccia di olio essenziale).

  3. La lucidatura è il tocco finale. Nessun parquet può dirsi pulito senza la lucidatura finale che eliminerà eventuali graffi oltre a far recuperare al parquet la sua naturale lucentezza. Il metodo più semplice? Sicuramente utilizzare l’olio d’oliva su un panno e poi passarlo direttamente sul pavimento. Sono tuttavia presenti in commercio anche cere fai da te che possono essere utilizzate senza rischi da chiunque.

 

Con questi semplici passaggi sarà possibile ottenere un parquet sempre lucido e che manterrà nel tempo la sua bellezza in virtù proprio dell’attenta cura dei suoi proprietari.

Via Lombardia 17

40139 Bologna (BO)

T:   +39 051 4856400

E:  kaossparquet@gmail.com

KAOSS PARQUET

Apertura al pubblico:

Orario continuato

lun-ven h09:30;19:00

sab su appuntamento

Contattaci
arrow&v

P. Iva 03527431203

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon